L’88% degli italiani interagisce con il mondo della musica

video newsL'88% degli italiani interagisce con il mondo della musica

Presidente AFI Cerruti: un settore che può fare del bene al Pil

Milano, 30 giu. (askanews) – “Con l’estate è ripartita la stagione dei grandi concerti, da Nord a Sud. Stiamo parlando non solo di divertimento, ma di un indotto di vitale importanza per il Paese e per l’economia stessa – spiega il presidente AFI, Sergio Cerruti. – Non dimentichiamoci che quotidianamente l’88% delle persone interagisce con la musica, hanno un rapporto con la melodia. Ora i fruitori popolano discoteche, stadi, stabilimenti balneari e tutti quei luoghi di cultura che fondono cultura e spettacolo.Numeri che ci dicono che il “nostro” Pil è in perfetta forma, lo potrebbe ancora di più se riuscissimo a intercettare tutta questa voglia di musica e cultura e industrializzarla come già accade in altri Paesi. Basti pensare alla cantante Beyoncé che può spostare un punto di questo famigerato Pil.L’Economia dell’Italia può e deve risentire della cultura della musica e dell’intrattenimento. Per questo motivo c’è bisogno di norme specifiche per andare a ottimizzare il più possibile quelli che sono gli asset strategici di un Paese, il nostro, conosciuto il tutto il mondo per l’arte che siamo stati in grado di esportare”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles